Piumini Moncler Outlet
Inserisci la tua email e scegli il gruppo di interesse.

Inserisci username e password nei campi sottostanti.
Username:
Password:

Un cammino di unità



Nella nostra Congregazione in risposta ai segni dei tempi che vedono diventare più vicine le città, più facili gli spostamenti, più urgente il bisogno di unità, abbiamo intrapreso un cammino più che decennale di Pellegrinaggi e Incontri di Spiritualità Annuale su luoghi della fede e dello Spirito, che ci hanno reso più consapevoli dell’appartenenza alla Provincia Italiana, alla Congregazione intera, alla Famiglia del Murialdo e profondamente alla Chiesa.

Abbiamo iniziato nel 1997 a Parigi, organizzando per tutte le comunità italiane la partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventù; eravamo in 250 e non dimentichiamo l’affluenza imprevista di giovani da tutto il mondo nella laica capitale francese, che ha spiazzato l’organizzazione, provocando più o meno “simpatici” inconvenienti!

Nel 1998 abbiamo voluto compiere uno dei tre pellegrinaggi della Crisitianità antica: quello sulla tomba di s.Giacomo, Apostolo maggiore, appunto a Santiago de Compostela (Spagna). Una esperienza di spiritualità strettamente connessa con la vita, dove i messaggi passano davvero attraverso …le scarpe, messaggi di essenzialità, di fatica costruttiva, di ricerca costante della Meta, di orientamento verso ciò che non passa…che resta scolpita per sempre. Eravamo un centinaio.

Nel 1999 siamo voluti andare sui luoghi del dolore del XX° secolo: i campi di concentramento di Auschwitz (Polonia), per riflettere proprio sul tema del mistero del male e della redenzione. La Via Crucis sui binari che entrano nel Campo, il tempo del deserto e la Messa celebrata all’interno di una baracca sono impressi nel nostro spirito.

Nel 2000 abbiamo avuto il dono immenso di vivere il Giubileo a Roma partecipando alla Giornata Mondiale dei Giovani, ospiti nella nostra comunità dell’Oratorio San Paolo per la prima volta tutti i giovani provenienti dalle diverse nazioni della Congregazione: eravamo più di 1000 e lo scambio nei momenti formativi dei gruppi, le celebrazioni penitenziali vissute nei campi sportivi, i pellegrinaggi sui luoghi della fede primitiva di Pietro e Paolo, e l’indimenticabile Veglia a Tor Vergata con Giovanni Paolo II, nostra guida luminosa, hanno regalato la grazia di sentire la presenza palpabile di Gesù Unico Maestro della nostra storia, “Lui , la bellezza che tanto ci attrae, la felicità che tanto cerchiamo…” e di sentirci tutti Figli amati da Dio e di rinnovare l’adesione al Carisma ricevuto da Leonardo Murialdo.

Nel 2002 in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù a Toronto (Canada) sull’essere “Luce e Sale del Mondo” abbiamo partecipato ad Avon (Ohio, U.S.A.) all’incontro di formazione e spiritualità dei Giovani della Famiglia del Murialdo, dove erano presenti rappresentanti dalle diverse nazioni (una quarantina), e ci siamo scambiati il nostro modo di intendere e vivere il Carisma del Murialdo nelle diverse latitudini del pianeta, le cui riflessioni sono raccolte nel testo: “Tracce di Spiritualità Giovanile Famiglia del Murialdo” e si è realizzato il logo rappresentativo dei Giovani della Famiglia del Murialdo. (vd. Logo).

Nel 2004 abbiamo continuato l’incontro tra giovani delle diverse nazioni per andare verso una “Carta di Spiritualità Giovanile Murialdina” (cfr. Atti e materiali). Ci siamo ritrovati a Buenos Aires (Argentina), circa una settantina in una profonda condivisione di vita e idealità , attorniati da bellezze naturali mozzafiato come le spettacolari Cascate di Iguacu.

Nel 2005 la Giornata Mondiale della Gioventù a Colonia (Germania) è stata occasione grande di ritrovo per 350 giovani della Provincia Italiana da 20 opere diverse, come “un Cielo di stelle”. Nello stile del sacco a pelo e materassino, ospitati in famiglie e strutture davvero accoglienti abbiamo raccolto la nostra attenzione su Gesù Eucaristia che abbiamo adorato nelle veglie serali, invitati dal nuovo eletto Papa, con la frase evangelica dei Magi “Siamo venuti per adorarlo”.

Nel 2006 abbiamo voluto ripetere il pellegrinaggio sulla tomba di San Giacomo, a Santiago de Compostela perché davvero impressa come una delle più ricche esperienze di fede e di crescita, che lascia il segno nello spirito oltre che nei piedi  e nei muscoli!!! Eravamo 140 giovani da 18 opere italiane. E abbiamo preso consapevolezza che: “non sei tu che fai il cammino ma è il cammino che ti fa!”

Nel 2007 abbiamo accolto l’invito dei Vescovi Italiani a dedicare un triennio di speciale attenzione al mondo giovanile, vivendo la “Agorà dei Giovani italiani”. Al termine di questo primo anno, improntato sul tema dell’Ascolto delle necessità e speranze dei giovani, ci siamo raccolti a Ravenna e poi Loreto con il Papa Benedetto che per la prima volta voleva ascoltare e incontrare i giovani italiani. Ci siamo dedicati tempo per ascoltare noi giovani della Famiglia del Murialdo ospiti a Ravenna nella nostra Parrocchia San Paolo, in 130 da 15 opere diverse, e poi ci siamo uniti ai 500.000 giovani italiani sulla Piana di Montorso alle spalle della santa Casa di Loreto, dove Maria ha ascoltato l’invito dell’Angelo e la santa Famiglia ha vissuto. Un evento di risplendente luce, che proprio nelle notte della Veglia con il Papa ha brillato con le diverse Fontane di Luce disseminate nella Piana, per donare riconciliazione, tempo di adorazione, incontri personali, …

Nel 2008, secondo anno dell’Agorà dei Giovani, il tema della missione ci ha portati a vivere le parole del Vangelo: “Lo Spirito scenderà su di voi e mi sarete testimoni fino agli estremi confini della Terra!”. Alcuni di noi (18, da 5 opere diverse) a rappresentanza degli altri abbiamo partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù a Sydney (Australia), dove davvero lo Spirito Santo è stato regista sorprendente e puntuale di ogni momento vissuto: gli stessi imprevisti sono stati per noi segni tangibili della forza dello Spirito che guida tutto verso il bene più grande. Ed è stato proprio lo Spirito a donarci continue occasioni, le più svariate, di testimonianza della nostra fede e del nostro Carisma, davvero… ai confini della Terra, in una cornice splendente di bellezze naturali.

E il cammino certo non finisce: in cantiere per l’estate 2009 l’organizzazione del primo e più antico pellegrinaggio della Cristianità: sulla tomba del Signore Gesù, morto e risorto, in Gerusalemme, nella Terra Santa, dove Dio è venuto a piantare la sua Tenda tra di noi…


 
2007 © Congregazione di S. Giuseppe - Giuseppini del Murialdo - Tutti i diritti riservati • Informativa sulla Privacy • P.Iva 01209641008
Design & CMS: Time&Mind