Piumini Moncler Outlet
Inserisci la tua email e scegli il gruppo di interesse.

Inserisci username e password nei campi sottostanti.
Username:
Password:

Lettera circolare n.66 - 1 novembre 2011


GIUSEPPINI DEL MURIALDO
 
PROVINCIA ITALIANA SANTA FAMIGLIA DI NAZARETH

LETTERA AI CONFRATELLI

Lc 66/11
Roma, 1 novembre 2011

 

Un capitolo parte dal… futuro

Carissimi confratelli,

Continuo le mie riflessioni a voce alta sul capitolo provinciale ormai prossimo. Mi chiedo da dove un capitolo dovrebbe o potrebbe partire. Si può rispondere che un capitolo parte dal futuro nel senso che si chiede e prospetta di conseguenza come una provincia vuole trovarsi tra sei anni o più.Dato che la provincia siamo noi, noi confratelli in prima battuta, tanto vale presentare uno schema molto semplice, poco scientifico, ma chiaro sulle prospettive del cosiddetto “personale religioso”, a partire da oggi 2011, per volgere uno sguardo verso il 2016 e al 2021.

 

PROSPETTO ETA E NUMERO CONFRATELLI, 2011-2016-2021

ETA’

2011

2016

2021


21-25

1




26-30

2

1



31-35

3

2

1


36-40

10

3

2


41-45

4

10

3


46-50

10

4

10


51-55

4

10

4


56-60

19

4

10


61-65

27

19

4


66-70

27

27

19


71-75

28

27

27


76-80

26

28

27


81-85

27

26

28


86-90

18

27

26


91 E OLTRE

5

23

50



Note

  1. oggi siamo: 211

  2. tra cinque annisolo 53 confratelli non saranno in età da pensione cioè entro i 65 anni

  3. tra dieci anni questi non pensionati saranno 34

  4. dopo i 75 anni (età per lasciare l’incarico di parroco ad esempio) nel 2011 sono 76, nel 2016 saranno 104, nel 2021 saranno 131.

  5. qui si calcola come se tutti gli attuali confratelli vivessero fino al 2021

  6. non possiamo prevedere il numero dei nuovi confratelli

  7. non possiamo prevedere il saldo che certo sarà negativo tra nuovi confratelli, confratelli defunti, confratelli usciti.

Ognuno potrà fare diverse considerazioni, mi limito a suggerirne alcune:

    1. quali cammini con i laici nel segno della “custodia e della consegna”?

    2. quale “tipo” di confratello giuseppino, identità e servizio, possiamo ipotizzare?

    3. laici solo nell’opera e anche in comunità? Quali e come comunità nuove?

    4. specificare e identificare meglio alla luce del carisma gli ambiti del nostro apostolato

    5. e altro ancora….

I numeri sono una parte e non tutto il quadro della nostra provincia, la parte più importante è dentro di noi, sulla voglia che abbiamo ancora di scommettere sul futuro e sulla capacità di dare corpo a questa scommessa. Una preghiera per tutti.



d. Tullio Locatelli,
sup. pr.

 



Versione per stampa
 
2007 © Congregazione di S. Giuseppe - Giuseppini del Murialdo - Tutti i diritti riservati • Informativa sulla Privacy • P.Iva 01209641008
Design & CMS: Time&Mind