Piumini Moncler Outlet

14/07/2013

Roman, Sentieri di montagna ... all'ombra della croce




Campeggio 2013 –Roman..

"Chi ama la natura ama Dio... (S. Leonardo Murialdo)


Dal 25 giugno al 5 luglio, per dieci giorni, i ragazzi del Centro diurno "San Leonardo Murialdo" di Roman-Romania, divisi in due gruppi ed accompagnati dai giuseppini e dai colaboratori, hanno vissuto una vera esperienza di gioia e di amicizia, di conoscenza della natura, di camminate sui sentieri di montagna...

Alloggiati nella casa  "Ecolog" al interneo del Parco Naturale Cheile Sugaului-Munticelu e armati con tanto entusiasmo e coraggio, il gruppo di 46 ragazzi son rimasti ”a bocca aperta” - pieni di ammirazione per la belezza che puo nascondere la natura, la creazione di Dio affidata all’uomo, per conoscerla, amarla, rispetarla.

La natura ha interamente rimborsato lo sforzo e la fatica delle camminate con l'incantevole bellezza dei panorami, con i prati pieni di fiori e colore, con l’acqua cristallina e fredda, con i sentieri nascosti tra alberi e rocce che ogni giorno rivelavano cose meravigliose. Ma la cosa più sorprendente è stata la scoperta che sulle cime delle montagne si trovava una croce, segno di amore, di sacrificio e della presenza di Dio.

È rimasta viva nella memoria di tutti la croce che domina la cima superiore della montagna Hasmasul Mare 1792 m, ben ancorata e decorata con il fiore stella alpina, la croce piccola e colorata della roccia Piatra Singuratica, 1608 m, o la semplice e umile croce di legno in cima al Suhardul Mic 1345 m.

La croce che domina la cima Piatra Altarului 1154 m, percorso riservato agli scalatori esperti, resta una conferma del fatto che alla fine dei sentieri... all'ombra della croce, ti puoi fermare e riposare, puoi pregare e meditare, puoi contemplare la bellezza del creato e sentire di più la presenza e la vicinanza di Dio. La prova è la dimostrazione di questo fatto e che l’uomo, le persone hanno messo in questi luoghi questo segno di benedizione che unisce il cielo e la terra, e comprende in un abbraccio l’alba e il tramonto: la croce.

È bello scoprire nella natura i segni della presenza di Dio, ma è ancora più bello trovare la conferma della propria fede sui sentieri di coloro che ci hanno preceduto nel credere. Le attività con i ragazzi sono state numerose e varie. I momenti di riflessione e di preghiera sono stati alternati con canti e balli, scherzi e giochi. Sono stati momenti indimenticabile. L’incontro con Constantin Lacatusu uno dei più grandi alpinisti al mondo noto a livello internazionale, è stato il momento privilegiato per ascoltare i consigli e l'esperienza di un uomo che ha raggiunto la cima più alta del mondo e le vette più alte dei continenti, ma anche l'occasione per conoscere l'amore e il rispetto che l’uomo deve avere per la natura, questo dono totalmente gratuito fatto all’uomo.

Signore ti ringrazio per questa esperienza unica e indimenticabile, conserva la tua creazione e  proteggi la nostra umanità, e la croce segno del tuo amore ci indichi sempre il sentiero da seguire e la cima che dobbiamo salire e raggiungere.




[M. Horlescu]


Versione per stampa

2013 - Roman: Gita in montagna


Image #1
Image #2
Image #3
Image #4
Image #5
Image #6
Image #7
Image #8
Image #9
Image #10
Image #11
Image #12
Image #13
Image #14
Image #15
Image #16
 
2007 © Congregazione di S. Giuseppe - Giuseppini del Murialdo - Tutti i diritti riservati • Informativa sulla Privacy • P.Iva 01209641008
Design & CMS: Time&Mind